Regione Veneto

Comune di Povegliano Veronese
Portale Istituzionale

Seguici su

ERRORI DI VERSAMENTO mediante F24: cosa fare?

Il tema degli errori di versamento mediante F24 è stato affrontato con la legge 147/2013 in un gruppo di commi compresi tra il 722 e il 727, inizialmente circoscritti all’IMU, e poi estesi agli altri tributi locali con il DL 16/2014.
 
 
F24 CON CODICI ERRATI: ECCO CHE FARE
 
in caso di errore dell'istituto bancario o dell'intermediari
  • In alcuni casi il contribuente presenta, in banca o in posta, il modello F24 per il pagamento dei tributi comunali (ICI/IMU/TASI/TARES/TARI) con l’esatta indicazione Codice catastale G945, corrispondente al Comune di Povegliano Veronese, ma, a seguito di un errore di digitazione dell’operatore, viene inserito nel terminale un codice catastale differente con conseguente riversamento della somma ad altro Comune. Su istanza del contribuente, sia gli Istituti bancari che gli uffici postali, DEVONO procedere alla rettifica della delega errata ed alla sua riproposizione nella forma corretta  (punto 5 della Circolare MEF n. 2/DF del 13/12/2012 e Convenzione siglata tra l’Agenzia delle Entrate ed Intermediari della riscossione). In questo modo, l’intermediario provvede all’annullamento del modello F24 che contiene l’errore e a inviarlo nuovamente con i dati corretti affinchè la somma sia riversata al Comune di Povegliano Veronese. Si precisa che il Comune di Povegliano Veronese NON può chiedere direttamente la correzione della delega, in quanto si tratta di un rapporto di tipo privatistico tra la banca/posta ed il contribuente.  
 
in caso di errore del contribuente
  • Nel caso in cui sia stato il contribuente ad indicare sul modello F24 un Codice catastale errato, è necessario presentare richiesta di riversamento a favore del Comune di Povegliano Veronese, rivolgendosi al Comune al quale il pagamento è stato erroneamente effettuato.    Qualora fosse già stato notificato avviso di accertamento, per omesso e/o parziale versamento, il contribuente può chiederne la sospensione, in attesa che la banca/posta effettui la correzione e/o che il Comune “incompetente” effettui il riversamento a questo Comune. Si procederà all’annullamento del provvedimento sanzionatorio, soltanto al termine della procedura di correzione e/o riversamento di quanto spettante al Comune di Spotorno. E’ dunque necessario che l’Ufficio Tributi sia tenuto costantemente al corrente dello stato della pratica.
 
  • RIFERIMENTO MINISTERIALE PER ERRORI DIGITAZIONE CODICI SU F24 RELATIVI AD IMU: Circolare n° 2/DF del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 13/12/2012. Per leggere il testo della Circolare
 
 
torna all'inizio del contenuto