Regione Veneto

Biblioteca Storica e Archivio Balladoro

Nelle stanze al piano terra di Villa Balladoro è custodito l’Archivio Balladoro, grande opera di ricerca e raccolta del conte Arrigo Balladoro, nato a Verona nel 1872 e morto a Povegliano Veronese nel 1927.

Discendente di una fra le più nobili famiglie veronesi, fu illustre personaggio di elevata cultura, soprattutto folkloristica.

 

 

Si suddivide in due filoni:

1) Archivio:

74 buste  e 149 registri suddiviso in due sezioni: la prima raccoglie la storia della famiglia in processi che vanno dal 1400 al 1950 circa e riguardano i beni immobili.

La seconda parla della loro attività commerciale ed è composta da 30 volumi imperniati in gran parte al commercio della seta.

2) Biblioteca Storica:

Composta da libri di diversa natura ( folkloristico, letterario, narrativo ecc.), derivante dalla raccolta o dagli acquisti fatti dal conte Arrigo negli anni e donata al Comune. Essa raccoglie circa 10800 volumi, di cui 2200 considerati “unici”. Tra questi ricordiamo lo “Statuto Veronae” del 1507, unico esemplare rimasto delle regole dettate dalla “Serenissima” alla città di Verona durante il suo dominio. Come pure il “Secondo Congresso Enologico” tenutosi a Verona nel 1876, anteprima del futuro”Vinitaly”.

 

 

A tutt’oggi si trovano depositate circa 20 tesi di laurea frutto della collaborazione con l’Università degli Studi di Verona, fatte con il materiale della Biblioteca Storica.

ELENCO DEI TESTI BIBLIOTECA STORICA

INVENTARIO DELL'ARCHIVIO FAMIGLIA BALLADORO

Per visitare gli ambienti o consultare i testi CLICCA QUI

Per fare richiesta di una fotoriproduzione dei testi interessati CLICCA QUI

torna all'inizio del contenuto